Diciannove nuovi treni per la Linea 1 di Napoli

Per la linea 1 della metropolitana di Napoli è previsto a febbraio 2020 l’arrivo di 19 vetture all’avanguardia che porteranno la frequenza di attesa a 5 minuti, con una capacità di 1200 persone rispetto alle 800 di oggi, di cui 130 sedute. I primi mesi saranno necessari per il collaudo ed il rodaggio, ma l’obiettivo è di poterli rendere operativi subito dopo l’estate. I treni, composti da sette vagoni comunicanti, sono stati costruiti in Spagna dalla CAF, un’azienda leader a livello mondiale, e possiedono: aria condizionata, wifi, postazioni per disabili, telecamere di videosorveglianza, sistemi per la riduzione del rumore; inoltre, trasporteranno contemporaneamente fino a quattro carrozzelle per diversamente abili.

Dopo la consegna del primo treno Napoli riceverà un treno al mese in media, in modo da allargare rapidamente il parco dei mezzi su rotaia.

La spesa complessiva è stata di circa 190 milioni di euro. Ma l’amministrazione comunale di Napoli non si accontenta ed entro la fine del 2020 richiederà al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le risorse per ulteriori 5 treni, in modo da arrivare alla cifra complessiva di 24 nuovi treni. Un grande successo se si considera che l’ultimo treno acquistato dal comune risale agli inizi degli anni 90 e l’ultima consegna ad oltre 14 anni fa. Ora con i nuovi treni potranno garantirsi elevati standard di servizio e un’offerta di trasporto in linea con le aspettative dei cittadini.