Stabilizzato il Fondo per il TPL con la manovra di bilancio

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo del decreto-legge 24 aprile n. 50 recante “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”.

Sul tema del trasporto ferroviario e su gomma viene prevista la stabilizzazione del Fondo destinato al finanziamento del trasporto pubblico locale con 4.789.506.000 euro per l’anno 2017 e 4.932.554.000 euro per gli anni dal 2018 in poi e l’incremento dal 60% all’80% dell’anticipazione dell’erogazione dello stesso Fondo, anche al fine di ridurre i tempi di pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione.

Tra le misure introdotte la suddivisione tra le Regioni del 10% del Fondo sulla base dei proventi da traffico e dell’aumento degli stessi. Questa percentuale raggiungerà gradualmente il valore del 20%. Altro provvedimento e’ la riduzione del 15% della quota regionale del Fondo (che verrebbe ridistribuita alle Regioni in regola) nel caso le Regioni non affidino il servizio tramite bando di gara o lo facciano con modalità non conformi.

Tra le misure per la qualità del servizio di trasporto pubblico locale, in assenza di una legge regionale specifica, vengono definite multe di 200 Euro per chi viaggia senza biglietto su autobus urbani. I controlli e la contestazione delle violazioni potranno essere affidati anche a soggetti non dipendenti del gestore del servizio, qualificabili come agenti accertatori.

Infine viene confermato l’adeguamento delle linee ferroviarie regionali agli standard di sicurezza nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *